Città di Tarcento

C.F. 00408250306
P.I. 00538110305
Piazza Roma, 7 (UD)
C.A.P. 33017
tel. 0432/780611
fax 0432/791694






VETRO

La materia prima del vetro è la silice, una sabbia a cui si aggiungono degli additivi per conferire particolari caratteristiche (durezza, trasparenza, colore, ecc.). Le vetrerie utilizzano già da molti anni, in parziale sostituzione delle materie prime, il rottame di vetro, in quanto la raccolta differenziata del vetro è partita in Italia nel 1976. L'utilizzo di vetro da recupero consente un:

  • risparmio di energia (per fondere i rottami di vetro occorre una temperatura di fusione più bassa rispetto alla fusione della silice);
  • risparmio di materie prime e tutela del paesaggio (la cave hanno un forte impatto ambientale)

Cosa conferire:

  • bottiglie in vetro (di tutti i colori e di tutte le forme)
  • bicchieri
  • vasi in cristallo o vetro;
  • vetri di grandi dimensioni (lastre, damigiane, ecc.)

Cosa NON conferire:

  • Oggetti in ceramica (piatti, tazze, piastrelle ecc.) sono pericolosissimi: possono rovinare un'intera produzione di vetro
  • Oggetti in plastica
  • Vetri di monitor di computer o televisioni (devono essere trattati in impianti speciali, perchè pericolosi)
  • Specchi
  • Oggetti in pyrex (piatti da forno o bollitori per caffè)
  • Lampadine e neon (sono materiali composti da sostanze pericolose)

Come conferire:

  • togliere i sacchetti con i quali si portano (possono essere riutilizzati o buttati negli appositi cassonetti per i rifiuti differenziati). Lasciare i sacchetti provoca grosse difficoltà e costi in fase di recupero e riciclaggio;
  • non lasciare bottiglie, fiasche, damigiane, lastre di vetro, all'esterno del cassonetto, perché possono essere molto pericolosi per i bambini, e per gli operatori che effettuano il servizio di raccolta.
  • possibilmente lavare i contenitori dai residui alimentari, che attirano insetti, generano cattivi odori e rendono più oneroso il processo di riciclaggio (es. vasetti dl cioccolata o marmellata o yogurt andrebbero lavati come se dovessero essere riutilizzati da noi);
  • Non inserire la ceramica perché non fonde alla temperatura del vetro, ma scoppia in mille pezzi che vanno a finire nelle nuove bottiglie creando delle imperfezioni che le rendono invendibili.

Dove conferire:

  • nei bidoni stradali di colore verde con dicitura "VETRO", dislocati in tutto il territorio comunale.
  • tutto il vetro che ha una dimensione tale da non passare per il foro di apertura del cassonetto, va portato presso il centro di raccolta rifiuti differenziati.